Tag Archives: milo rau

Fine dell’Europa

Rafael Spregelburd presenta a Genova lo spettacolo che conclude il percorso cominciato da “Furia avicola”. A Milano da vedere “Five easy pieces” di Milo Rau ed “Emilia” di Claudio Tolcachir, con Giulia Lazzarini. Nella Capitale, per Romaeuropa Festival, il nuovo spettacolo di Ascanio Celestini, “Pueblo”. Al via a Modena, Carpi, Vignola, la tredicesima edizione di Vie Festival. Con, tra gli altri, gli irlandesi Dead Center, Theodoros Terzopoulos, Danio Manfredini, Teatro Sotterraneo, Collettivo CineticoRenato Palazzi

Per saperne di più

Ciò che rimane di noi

“Nachlass”, il nuovo sconvolgente spettacolo del collettivo tedesco Rimini Protokoll è al Romaeuropafestival. Ancora a Roma si apre e prosegue fino a ottobre inoltrato “Le Vie dei festival”, con Enzo Moscato, Carlo Cerciello, Scimone e Sframeli. Si apre a Prato “Contemporanea” con Milo Rau, molti altri ospiti internazionali e, dall’Italia, Kinkaleri, Giorgia Nardin, Massimiliano Civica. Approda a Milano “Cinéma imaginaire” dell’olandese Lotte van den Berg, performance partecipativa con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini – Renato Palazzi Per saperne di più

La storia della mitragliatrice

Milo Rau ospite a Bologna per il progetto Prospero con “Compassion. La storia della mitragliatrice”. “Nicht schlafen” di Alain Platel in scena Modena. A Parma, trittico di spettacoli (diretti da Didi Dall’Aglio) e incontro con Juan Mayorga. Debutta e Lugano e poi giungerà a Milano “Ifigenia, liberata”, il nuovo spettacolo di Carmelo Rifici. Lorenzo Loris dirige a Milano “Gli amori difficili”, da racconti di Italo Calvino. Roberto Rustioni dirige a Roma “Idiota” del catalano Jordi Casanovas – Renato Palazzi Per saperne di più

Strategie fatali

Si intitola “Strategie fatali” la nuova pièce di Lino Musella e Paolo Mazzarelli, al debutto ad Ancona e poi a Napoli. Al via a Verona “David è morto”, nuova produzione dei Babilonia Teatri. Week-end affollato a Milano, con gli esordi di “Puntila e il suo servo Matti” dell’Elfo, “Credoinunsolodio” di Stefano Massini e il focus svizzero di Zona K – Renato Palazzi Per saperne di più