Tag Archives: Umberto Orsini

Santarcangelo: comincia una nuova Eva

Eva Neklyaeva, affiancata dalla co-curatrice Lisa Gilardino, firma la sua prima direzione del festival romagnolo, posta sul confine fra danza, performance, arti visive. Umberto Orsini ha aperto con una lettura del “Grande inquisitore” il festival “Tra Sacro e Sacromonte”, ambientato in cima al Sacro Monte di Varese. “Territori da cucire” e la proposta del Teatro delle Ariette per i comuni della Valsamoggia. Pergine Spettacolo Aperto è dedicato quest’anno al tema dell’identità di genereRenato Palazzi

Per saperne di più

Jan Fabre, una tragedia non-stop

Il regista e coreografo torna a realizzare spettacoli di lunghezza inusitata. In scena a Roma, dove debutta anche il dramma di Arthur Miller “Il prezzo”, con un cast di assoluto rilievo. A Milano, Giorgio Sangati ha portato a termine il lavoro di Luca Ronconi, “Le donne gelose” di Goldoni, mentre a Pistoia ritorna “L’apparenza inganna” di Bernhard/Tiezzi, con Sandro Lombardi e Massimo Verdastro. Ancora a Roma, infine, per “Psicosi delle 4:48” di Sarah Kane, interpretato da Micaela Esdra – Renato Palazzi Per saperne di più

Prima e dopo Il gioco delle parti

Umberto Orsini nel "Gioco delle parti" di Pirandello

Umberto Orsini, applauditissimo, torna nei panni di Leone Gala nel celebre dramma pirandelliano già interpretato nel 1996. La regia di Roberto Valerio dilata lo spazio del racconto, concentrando quello dell’azione – Maria Grazia Gregori Continua a leggere…

Nelle pieghe di Virgilio Sieni

Dolce vita

Bologna dedica al coreografo toscano un ampio progetto che prosegue fino a fine mese. A Roma, ”Edipus” di Testori con Eugenio Allegri. “L’ignorante e il folle” di Bernhard è in scena a Milano, diretto da F. Frongia e F. Bruni. Da seguire anche “Il gioco delle parti” di Pirandello con Umberto Orsini e il progetto “Fuck me (n)”, in cui Alex Cendron interpreta tre monologhi scritti da Sgorbani, Spinato e Traverso – Renato Palazzi Continua a leggere…

Robinson, tu quoque?

Robinson

Compagnia Mk presenta la nuova creazione ispirata alle avventure del celebre naufrago, mentre Umberto Orsini ritorna sulle tracce di Pirandello con “Il giuoco delle parti”. L’argentino Alfredo Arias fa suo il teatro partenopeo di Viviani, mentre il giovane Giuseppe Isgrò affronta in “American Blues” il tema del fallimento con Tennessee Williams. Prosegue a Milano la rassegna “Apache” con Fagarazzi & Zuffellato – Renato Palazzi Continua a leggere…